Cosa fare a Barcellona se piove
Alice
Scritto da Alice

Cosa fare a Barcellona se piove: guida completa per giornate uggiose

| 0 commenti

Quando le nuvole si addensano sopra Barcellona e la pioggia bagna i vostri piani di esplorazione urbana, scoraggiarsi non serve. Barcellona conserva il suo fascino anche con la pioggia, anzi: ci sono un sacco di attività da fare per godersi una giornata diversa ma ugualmente interessante!

Scopriamo insieme cosa fare e vedere a Barcellona se piove o il tempo non è dei migliori.

Cosa fare a Barcellona se piove

Barcellona, con il suo clima mediterraneo, offre giornate soleggiate la maggior parte dell’anno, ma anche questa vibrante città può avere i suoi giorni di pioggia. Non lasciate che il maltempo rovini il vostro viaggio: anche sotto la pioggia, ci sono un sacco di cose da vedere a Barcellona. Dai musei affascinanti e caffè storici alle esperienze culinarie uniche, scoprite come godervi la città in modo diverso.

Panoramica di Barcellona con un cielo nuvoloso

Esplorare i musei e le gallerie d’arte

Non è famosa per essere la città con le collezioni artistiche più visitate di Spagna, eppure Barcellona pullula di musei e gallerie d’arte. Che preferiate la pittura, la scultura, l’arte moderna o l’architettura, la lista degli indirizzi imperdibili per vivere l’arte a Barcellona è davvero lunga.

Tra i migliori musei di Barcellona ci sono questi: 

  • Il Museo Picasso, con le sue oltre 4.000 opere, è un rifugio ideale per chi ama l’arte del rinomato artista spagnolo. 
  • Il Moco Museum offre una collezione impressionante di opere di artisti come Banksy, Andy Warhol, e Yayoi Kusama.
  • La Fundació Joan Miró è una delle più complete collezioni delle opere di Miró; si trova sulla pittoresca collina di Montjuïc, in un ambiente architettonico unico integrato armoniosamente con la natura circostante.
  • Il Museu Nacional d’Art de Catalunya (MNAC) è una panoramica incredibile dell’arte catalana, dalla romanica alla moderna. In più, dal Palau Nacional in cui è situato, godete di una vista mozzafiato su Barcellona.
  • Il CCCB (Centro de Cultura Contemporània de Barcelona), nel quartiere del Raval, propone esposizioni che spaziano dall’arte digitale alle questioni sociali contemporanee, rendendolo un luogo di dialogo culturale fondamentale per Barcellona.
  • Sempre nel Raval, il Museu d’Art Contemporani de Barcelona (MACBA) è conosciuto per la sua straordinaria collezione di arte post-1945 e per le sue mostre dinamiche che spesso riflettono temi politici e sociali attuali.
  • Il CosmoCaixa è il museo della scienza, famoso per le sue esibizioni interattive, il Planetario e il “Bosc Inundat”, cioè la replica di una foresta amazzonica. Un piano perfetto se viaggiate con bambini
Sala di una mostra temporanea al Macba
Una sala durante una mostra temporanea al Macba

Ci sono poi musei e gallerie che non entrano spesso nei percorsi turistici mainstream, ma che per noi rappresentano in modo meraviglioso la varietà culturale di Barcellona: 

  • La Fundació Antoni Tàpies, che merita una visita anche solo per l’imponente edificio in stile modernista che la ospita. Raccoglie la vasta collezione delle opere di Tàpies e mostre temporanee di altri artisti contemporanei.
  • Il CaixaForum è un centro culturale situato in un’ex fabbrica tessile rinnovata: ci trovate una bella gamma di esposizioni, da opere d’arte antica a mostre di arte contemporanea, oltre a eventi musicali e conferenze.
  • Il MUHBA è il museo della storia di Barcellona, dal periodo romano fino ai giorni nostri. Situato in diversi luoghi storici della città, tra cui le rovine romane e medievali, permette di esplorare in profondità le radici e l’evoluzione urbana di Barcellona.
  • Il Monastero di Pedralbes è uno splendido monastero gotico, gioiello nascosto di Barcellona che offre uno sguardo sulla vita delle monache di clausura e ospita un museo con arte sacra medievale. 
  • Il Museo Etnologico di Barcellona si trova sul Montjuïc, ed esplora la diversità culturale del mondo attraverso esibizioni che mostrano artefatti di varie popolazioni e culture. 
  • Il Museu del Disseny è il museo dedicato al design in tutte le sue forme, dalla moda all’architettura; ospita collezioni che vanno dagli oggetti domestici quotidiani fino a vere e proprie opere d’arte industriale.
Sala del Moco Museum con opera dello studio Irma
Moco Museum

Questi musei non solo offrono riparo dalla pioggia, ma rappresentano delle vere e proprie finestre sul mondo artistico e culturale di Barcellona, rendendo una giornata uggiosa un’opportunità per arricchire la vostra esperienza di viaggio. 

Sono tutti inclusi (insieme a molti altri centri culturali!) nella Barcelona Card, la soluzione offerta dall’Ufficio del Turismo di Barcellona per muoversi illimitatamente sui mezzi pubblici e farsi una scorpacciata di cultura a un prezzo ragionevole.

Immergersi nella lettura in una delle biblioteche più belle del mondo

È un’istituzione relativamente recente ma si è già guadagnata una reputazione di spicco per il suo contributo alla cultura e alla letteratura: stiamo parlando della Biblioteca Gabriel García Márquez.

Inaugurata nel maggio 2022 nell’ex quartiere operaio di Sant Martí de Provençals, è stata premiata come la Migliore Biblioteca Pubblica del 2023. Questo riconoscimento celebra sia l’architettura innovativa che il profondo impatto culturale della biblioteca. 

Specializzata in letteratura latinoamericana, questa biblioteca offre spazi accoglienti per il relax, come comodi pouf, poltrone, amache e gradinate in legno, immersi in un design caratterizzato da grandi vetrate, legno e ambienti luminosi. È un vero centro di cultura e socializzazione, apprezzato sia dai residenti che dai turisti. 

Se il mondo delle biblioteche vi appassiona e pensate che siano tra i posti migliori in cui rilassarsi in una giornata di pioggia, siete nella città giusta! Barcellona ha un’invidiabile rete di 40 biblioteche pubbliche, ad accesso libero: ne trovate una in ogni quartiere della città. Potete sedervi comodamente e leggere un libro, lavorare al pc usando la rete wifi gratis o, se viaggiate con bambini, farli divertire nella sezione dedicata all’infanzia (ce n’è sempre una!).

Qui trovata la mappa di tutte le biblioteche di Barcellona con gli orari di apertura.

Godersi un’esperienza gastronomica tipica

A Barcellona, vivere un’esperienza culinaria significa immergersi in un turbine di sapori tradizionali e innovazioni gourmet. La città offre una vasta scelta di ristoranti dove potete gustare piatti spagnoli autentici e varianti creative di classici locali.

ristoranti di tapas vicino alla sagrada familia
Tapas spagnole

Per chi ama le tapas, il ristorante Season Restaurant nell’Eixample è un must, dove le tapas gourmet si mescolano con la tradizione e la stagionalità dei prodotti. Non perdetevi la loro varietà di crocchette e le innovative “patatas bravas”. Se vi trovate nel quartiere di Barceloneta, il Jai-Ca è rinomato per le sue tapas di pesce freschissimo e la vivace atmosfera tipica di un vero bar di tapas.

Nel cuore del Born, il Bormuth attira per le sue tapas e il famoso vermouth, mentre El Xampanyet, sempre nel Born, offre un’esperienza autentica con tapas tradizionali in un ambiente affollato e festoso. La Xampanyeria invece vi porta fino alla Barceloneta: è celebre per la sua boccia di vino e panini con salsiccia in un contesto vivace e spartano.

Se siete alla ricerca di una paella eccellente, il Bodega Joan nell’Eixample serve una paella deliziosa in un ambiente conviviale, mentre il Hotel Restaurant La Ciudadela vicino all’Arc de Triomf è una scelta eccellente per gustare sia piatti di pesce che la tradizionale paella.

Infine, per un’autentica esperienza culinaria vicino alla Sagrada Familia, considerate il El Celler del Vermut per le sue tapas tradizionali e un buon bicchiere di vermut, oppure La Granota & Co per un’ampia varietà di piatti catalani in un ambiente rilassato e familiare.

Se non vi dispiace mangiare in piedi e in mezzo al brulicare di un mercato, non potete rinunciare a una pausa al Mercato della Boqueria, situato sulla famosa Rambla di Barcellona: un colorato paradiso gastronomico che offre una vasta gamma di prodotti freschi, da frutta e verdura esotica a carne, pesce e tapas. 

C’è un modo migliore per apprezzare Barcellona quando piove, se non riempiendosi lo stomaco di delizie? Noi crediamo di no!

Rilassarsi in uno dei caffè storici

La tipica cioccolata con xurros di Barcellona in calle Petrixol

A Barcellona esistono caffetterie che non sono solo luoghi per fare merenda e bere un buon caffè, ma sono veri e propri testimoni della storia culturale della città. Se capitate a Barcellona quando piove, il nostro consiglio è provare l’atmosfera accogliente e calda di uno dei suoi caffè storici. 

Uno dei più emblematici è sicuramente Els Quatre Gats, situato in un edificio in stile modernista. Aperto dal 1897, questo caffè era un punto di ritrovo per artisti come Picasso e ha mantenuto il suo fascino bohémien con interni d’epoca e un menu che riflette la tradizione culinaria catalana.

Un altro gioiello storico è la Granja M. Viader, famosa per la sua cioccolata calda e per le “melindros”, una specie di savoiardi locali. Fondata nel 1870, offre un tuffo nella storia culinaria della città in un ambiente accogliente e nostalgico.

Non meno affascinante è il Café de l’Opera, situato proprio sulla Rambla, di fronte al teatro Liceu. Con il suo arredamento classico e raffinato, offre una pausa ideale dal trambusto della strada principale, permettendovi di bere un caffè o mangiare un pasto leggero in un locale ricco di storia.

Assistere a un concerto o uno spettacolo dal vivo

La pioggia, per fortuna, non blocca la scena artistica e culturale della città. Approfittate allora dell’occasione per immergervi nella vibrante scena culturale barcellonese assistendo a un concerto o uno spettacolo. 

Il Palau de la Música Catalana, un capolavoro dell’architettura modernista, offre una varietà di performance, dalla musica classica al jazz e alla musica moderna. Potreste trovare la perfetta serata culturale in uno degli edifici più incantevoli della città.

panoramica del Palau de la Musica

Altrettanto imperdibile è il Gran Teatre del Liceu, situato sulla Rambla. Questo storico teatro d’opera, uno dei più importanti d’Europa, presenta regolarmente opere, balletti e concerti di artisti di fama mondiale. Verificate il programma e prenotate i biglietti per una serata indimenticabile.

Per un’esperienza più notturna e contemporanea, il Razzmatazz e la Sala Apolo sono due dei club più famosi di Barcellona, che ospitano concerti di band emergenti e stabilite, spaziando tra vari generi musicali. Questi spazi offrono un ambiente energico per vivere la musica dal vivo in modo autentico e coinvolgente. Soprattutto all’Apolo, potrete trovare eventi anche nel tardo pomeriggio, non per forza la sera tardi.

Non dimenticatevi di esplorare anche i piccoli locali e le caffetterie, dove spesso potete trovare spettacoli di flamenco e altre performance locali che aggiungono un tocco speciale alla vostra visita nella capitale catalana. 

Barcellona, come vedete, non si fa abbattere dalla pioggia: non fatelo nemmeno voi e godetevi queste alternative per farvi ammaliare dal fascino di questa città.

    Nessun commento trovato.
Lascia un commento
Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi con * sono obbligatori.