Cosa fare a Barcellona: vivi la città come un locale!
Alice
Scritto da Alice

Cosa fare a Barcellona: vivere la città come una persona del posto

| 1 commento

Ci sono angoli ed eventi della città che è difficile cogliere nella loro splendida unicità, quando si visita un luogo per pochi giorni ma che, tra le cose da fare a Barcellona, sono tra le più interessanti.

Noi di Visitare Barcellona viviamo nella Ciutat Comtal da più di dieci anni e, nonostante l’abbiamo vista cambiare forma nel tempo, la amiamo anche per la sua tenacia nell’afferrarsi alle cose belle, folcloristiche, tradizionali. Quelle cose che fanno di Barcellona una città bella da vivere, non solo da visitare come turista. 

Per questo abbiamo pensato di proporvi una guida sulle cose da fare a Barcellona, che le persone che vivono e conoscono bene la città amano. Abbiamo proposte per ogni periodo dell’anno, quindi continuate a leggere e prendete appunti!

Panoramica dal Collserola

Cosa fare a Barcellona a seconda dei giorni a disposizione

Prima di iniziare con gli eventi e le attività, date un’occhiata alle proposte di itinerario a Barcellona che abbiamo pensato per chi ancora non la conoscesse:

Per gli ingressi alle attrazioni che troverete negli itinerari, potrebbe essere interessante valutare il pacchetto TOP DI BARCELLONA, un nuovo abbonamento che include le attrazioni imperdibili della città come la Sagrada Familia, il Parc Güell, la Casa Batlló, un’audioguida della città, il 10% DI SCONTO su altre attrazioni e sulla Hola Bcn travel card (la tessera dei trasporti pubblici).

Il Top di Barcellona
Acquista il pacchetto

E ora cominciamo!

Cosa fare a Barcellona per viverla come una persona del posto

In questa guida vi proponiamo attività molto diverse tra loro. Alcune sono perfette da fare anche con bambini, alcune sono legate a popolari tradizioni catalane, mentre altre accendono la vita notturna della città. Iniziamo! 

Bere un vermut in una vermuteria

Il vermut è un liquore tradizionalmente associato all’ora dell’aperitivo prima di pranzo, soprattutto la domenica e in compagnia di familiari e amici. Si tratta di una tradizione arrivata in Catalogna a metà del secolo scorso, ma che negli ultimi anni ha visto una significativa ripresa. 

Quando sentite la frase vamos a hacer el vermut (“andiamo a farci un vermut”), significa che vi stanno invitando a consumare un aperitivo leggero. Anche se in origine il vermut si beve a mezzogiorno, ormai è molto comune berlo anche la sera, quindi non stupitevi se l’invito cade a fine giornata! 

Andare a bere un vermut è ormai un’occasione sociale molto caratteristica della vita cittadina. A Barcellona ci sono innumerevoli vermuterie e bar dove rispettare questa tradizione: uno dei posti più tipici è il Bormuth nel barrio del Born (Plaça Comercial, 1). Qui, in un’atmosfera rilassata e accogliente, potrete sorseggiare un vermut e accompagnarlo a ottime tapas locali.

Bicchiere di Vermuth

Guardare una partita del Barça in un “bar sport”

Uno dei fili conduttori che continua a legare generazioni di barcellonesi è la fede calcistica per il Barça. E che esperienza sarebbe visitare Barcellona senza assistere a una partita in diretta insieme alle persone del posto in uno dei numerosi “bar sport” della città? Questi bar si trasformano in vere e proprie arene quando gioca il Barça e in città se ne trovano tanti, sia di vecchio stampo che moderni. 

Uno dei nostri preferiti si trova nel quartiere del Raval e si chiama Bar La Masia (Carrer d’Elisabets, 16). Aperto negli anni ‘60 dalla famiglia Pijoan, è uno di quei bar dallo stile retrò e dall’anima inconfondibilmente catalana in cui il tempo scorre a una velocità diversa. I tanti cimeli e poster che celebrano il Barça vi segnalano, appena varcata la porta, che siete nel posto giusto per vivere un’esperienza di tifoseria calcistica di barrio in piena regola.

Partecipare a una subasta al mercato Els Encants a Glóries

Il Mercato Els Encants è il mercato di seconda mano più antico di Barcellona. Tradizionalmente era organizzato in modo informale all’aperto, ma dal 2013 Els Encants si sposta nello spazio iconico di Plaça de les Glòries. L’elemento più caratteristico di questo nuovo edificio è il tetto a specchio dorato, alto 25 metri. 

Dentro il mercato trovate 15.000 metri quadrati e più di 300 bancarelle di antiquariato, mobili, libri, dischi, materiale elettrico, oggetti da collezione, vestiti di seconda mano e tantissime altre curiosità. Non mancano gli angoli in cui rifocillarsi: ci sono 9 locali in cui scegliere tra tapas, colazioni e vermut.

Oltre al classico giro per il mercato, vi consigliamo l’esperienza della subasta che si svolge ogni lunedì, mercoledì e venerdì, dalle 8 alle 9 del mattino. In quest’ora frenetica vengono messi all’asta i diversi lotti di prodotti che i commercianti metteranno poi in vendita durante la giornata. Il Mercat dels Encants è l’unico in Europa a conservare questa pratica antichissima e tra le cose da fare a Barcellona, è sicuramente una delle più speciali!

Se siete persone mattiniere, arrivate puntuali e andate subito alla ricerca di qualche pezzo unico. Un consiglio: se trovate qualcosa che vi piace, non perdete tempo a decidere, compratelo subito perché potrebbero soffiarvelo in un attimo!

I mercati di Barcellona

Fare una calçotada

Se vi trovate in città tra gennaio e marzo, non potete assolutamente perdervi l’esperienza della calçotada

I calçots sono delle cipolle tenere, simili a porri ma più lunghe e sottili, tipiche della regione catalana, attorno alle quali è nata una tradizione gastronomica invernale unica: la calçotada. Questa festa ha origine nella zona di Valls, verso la fine del XIX secolo, e da allora si è diffusa in tutta la Catalogna.

Durante una calçotada, i calçots vengono arrostiti alla brace e avvolti in fogli di giornale per mantenerli caldi. Mangiarli è un rituale: si pelano con le mani, si immerge la parte bianca e tenera nella deliziosa salsa romesco (a base di pomodoro, peperone e mandorle) e poi si mettono direttamente in bocca. È un’esperienza divertente, che sporca le mani del nero della fuliggine, ma molto molto gustosa.

La calçotada non è solo un pasto, ma anche un bellissimo momento di aggregazione. Di solito si organizzano come banchetti all’aperto e ospitano grandi gruppi di persone. Oltre ai calçots, il menu include anche carni o verdure grigliate e vino rosso locale. 

Nel periodo dei calçots è facile trovare calçotadas populares organizzate dalle associazioni di quartiere in giro per Barcellona: sono aperte a tutti e a un prezzo accessibile.

Esplorare la natura nei dintorni di Barcellona: una passeggiata al Collserola 

Il Parco Naturale della Serra de Collserola sorge come una barriera naturale tra la città di Barcellona e la valle del Vallès. È un grande polmone verde che si estende per oltre 8.000 ettari, una destinazione imperdibile per chi ama la natura. Le persone che vivono a Barcellona amano salire al Collserola nel fine settimana per fuggire dalla frenesia urbana e respirare un’aria più pulita. 

Il parco vanta oltre 190 km di sentieri, perfetti per escursioni a piedi o in bicicletta. Dall’alto dei suoi belvedere, potete ammirare panorami mozzafiato sulla città e sul Mediterraneo.

Ci sono due sentieri molto frequentati e facili da percorrere nel parco del Collserola:

  • Il sentiero della carretera de las Aigües: parte in prossimità di un antico acquedotto che riforniva d’acqua gli abitanti di Barcellona e arriva fino alla torre del Collserola, alta 288 metri e costruita per i Giochi Olimpici del 1992.
  • Il sentiero del pantano de Vallvidrera, che conduce a un lago artificiale: è un percorso molto semplice, perfetto se portate con voi i bambini, perché è breve e in piano. 

Passare una giornata di mare in una spiaggia del Maresme

Cosa fare a Barcellona se siete amanti del mare? Visitare la costa del Maresme che vi farà sicuramente felici. Le spiagge del Maresme si estendono a nord di Barcellona, da Montgat a Blanes. Se Barcellona è famosa per le sue spiagge affollate e cool, il Maresme offre un’alternativa più tranquilla e genuina, perfetta per chi cerca una giornata di mare più rilassata.

Il bello del Maresme è che le spiagge sono a pochi passi dai rispettivi paesi, per cui è un’ottima opzione se vi piace l’idea di passare qualche ora in acqua e poi godervi un pranzo a base di pesce. Tra i paesi più suggestivi da visitare nella costa ci sono El Masnou e Arenys de Mar, che si distinguono per il loro fascino marinaro e le strette stradine lastricate. 

Tra le spiagge più belle che vi consigliamo di visitare nel Maresme ci sono quelle di Sant Pol de Mar – la Platja de les Barques o la Platja de Can Villar –  e quelle di Calella – Cala Vinyeta e Cala d’en Pere –, famose per le loro acque cristalline e i chioschi sulla spiaggia.

Muoversi lungo la costa del Maresme è semplice grazie alla rete ferroviaria. La linea del treno R1 di Rodalies collega Barcellona con la maggior parte dei paesi del Maresme, rendendo facile e veloce spostarsi da una località all’altra. 

Partecipare a una fiesta de barrio

Le feste di barrio, o festività di quartiere, sono celebrazioni radicate nel tessuto culturale di Barcellona. Non c’è modo migliore per comprendere veramente lo spirito della Ciutat Comtat che partecipando a una di queste feste. 

Settembre è il mese perfetto per vivere queste celebrazioni: la più importante e ricca è senza dubbio la Festa de la Mercè. Si festeggia nella settimana intorno al 24 settembre e riempie le strade di sfilate tradizionali, castellers, spettacoli di musica, danza e circo.

Castellers in Plaça Sant Jaume

Ogni barrio ha la sua festa annuale che celebra l’identità e la storia locale, trasformando le strade in palcoscenici di colori, suoni e sapori.

Una delle tradizioni più affascinanti e distintive delle feste di barrio catalane è quella delle sfilate di Gigantes e Cabezudos. Si tratta di figure di cartapesta portate da una persona che li fa sfilare a ritmo di musica per le strade. I Gigantes sono figure alte e maestose, spesso raffiguranti re, regine o personaggi delle leggende locali; i Cabezudos, invece, sono personaggi con corpo di dimensioni umane e grandi teste, con espressioni e movimenti più comici di quelli dei Gigantes. Durante le sfilate, i Cabezudos, noti per il loro comportamento birichino, inseguono spesso i bambini e i presenti, facendo divertire il pubblico.

Le feste di barrio rappresentano non solo un omaggio alle radici di Barcellona, ma anche un’opportunità per residenti e turisti di immergersi in un’atmosfera di festa autentica e partecipare attivamente alla vita culturale della città.

Nella pagina del Comune di Barcellona dedicata alla cultura popolare trovate il calendario delle feste di quartiere divise per distretto.

Assistere a uno spettacolo del Festival Grec

L’estate a Barcellona non sarebbe completa senza una visita al Festival Grec (che sentirete chiamare anche semplicemente come “El Grec”), un evento che porta in città una miriade di spettacoli artistici e culturali. Dal teatro contemporaneo alle antiche tragedie greche, dal jazz alla musica classica, è un vero e proprio tributo alla ricchezza culturale della città e ogni forma d’arte trova spazio e risonanza.

Nato nel 1976, il Festival Grec ha saputo affermarsi come uno degli eventi più significativi del panorama artistico europeo e ogni anno attrae artisti e appassionati da ogni angolo del mondo. Lo scenario principale del festival è l’incantevole Teatro Grec, un anfiteatro all’aperto incastonato nella montagna di Montjuïc, ma gli eventi si svolgono in molte altre sedi disseminate per Barcellona. 

Durante il Grec la città pullula anche di workshop, conferenze e attività per famiglie, rendendo l’arte e la cultura accessibili a chiunque. 

Fare serata in Plaça del Sol

La Plaça del Sol a Gràcia è il punto d’incontro per chi desidera assaporare la vita notturna barcellonese in modo autentico e in uno dei quartieri più caratteristici della città, Gràcia. Questo barrio ha mantenuto un’atmosfera unica e bohémien, e la Plaça del Sol è uno dei suoi centri più vivaci. La piazza, circondata da edifici storici e alberi frondosi, è costellata di terrazze di bar e ristoranti e del vociare delle persone che vi si fermano a tomar una copa (“bere un bicchiere”). 

Potete anche semplicemente sedervi in una delle panchine pubbliche e ascoltare la chitarra di un musicista di strada o godervi il ritmo rilassato di una serata estiva. La varietà di locali offre opzioni per tutti i gusti: dalle tapas tradizionali spagnole ai cocktail artigianali, dalla musica dal vivo ai DJ set.

Ma la magia di Plaça del Sol risiede nel suo spirito comunitario. Qui, l’arte del “fare serata” non si limita a bere o mangiare, ma si trasforma in un’occasione per socializzare, condividere storie e immergersi nell’autentica atmosfera catalana. 

Cosa vedere nel quartiere Gracia

Ammirare gli aerei che atterrano all’aeroporto di El Prat

Per una prospettiva unica sulla città, fate una visita al Mirador de los Aviones al Parco di El Prat de Llobregat. Qui, potrete godere della vista degli aerei che atterrano e decollano sulle piste dell’aeroporto di El Prat, uno spettacolo che affascina persone di ogni età.

Il Mirador de los Aviones si trova vicino all’aeroporto, nel Parco di El Prat de Llobregat, e ci si può arrivare in auto o con l’autobus PR2 da El Prat de Llobregat. I punti più comuni da cui assistere allo spettacolo degli aerei in volo sono le panchine di pietra o el Mirador del camí de Valencia.

Le panchine di pietra si trovano in un triangolo di prato accanto all’inizio della pista 25R, che è quella solitamente utilizzata per gli atterraggi. Ci sono una ventina di panchine in pietra a forma di amaca su cui vi potete stendere per vedere gli aerei che vi passano sopra. Al Mirador del camí de Valencia, invece, si accede a piedi dall’area delle panchine. È un punto di osservazione sopraelevato che permette di vedere la pista e gli aerei da una prospettiva laterale.

Che scegliate le panchine di pietra o l’osservatorio del Mirador, siamo sicuri che non dimenticherete facilmente questa prospettiva unica sul dietro le quinte dell’aeroporto, con il rombo potente dei motori e la vista ravvicinata degli aerei che sfiorano terra.

Se avete dubbi o domande su cosa fare a Barcellona, lasciateci un commento, rispondiamo sempre!

  • Maggio 21, 2024 at 14:58
    Julio
    E se vuoi imparare a giocare a padel a Barcellona, ​​ti raccomando https://www.padelschoolbarcelona.com/
Lascia un commento
Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi con * sono obbligatori.