Oscar
Scritto da Oscar

Il Barrio Gotico: anima antica e notte giovane

| 259 commenti

Provare a raccontare in poche parole lo splendore del quartiere Gotico di Barcellona, a mio parere un vero e proprio museo a cielo aperto, non è cosa semplice. Ma ancor più difficile è descrivere la trasformazione che avviene qui tra giorno e notte. Se in una bella giornata di sole potrete apprezzare le sue chiese, le piazze e il labirinto di stradine che lo compongono, con il calar del sole il Gotico si affolla di giovani in cerca di bar e discoteche dove poter consumare i propri amori.

Prima di iniziare vi invito però a dare un occhiata ai nostri speciali tour guidati, che attraversano anche questo quartiere:

PARTECIPA AI NOSTRI
TOUR GUIDATI

Informazioni generali sul Gotico

Il quartiere non rappresenta solo il centro storico della città, ma anche l’anima e il cuore della capitale catalana. Il barrio Gotico fu il punto nevralgico della vita politica e religiosa della Barcellona medievale. Nata sui resti del Barcino, antico nucleo romano che sorgeva proprio in questa area, il quartiere gotico presenta ancora la struttura urbanistica classica dell’impero romano del cardo e del decumano.

Camminando nel dedalo di viuzze che lo animano, come d’incanto vi ritroverete di fronte a maestose chiese gotiche e a mura romane del primo secolo a.c.

Con il calare della sera il barrio Gotico diventa un luogo misterioso; il gioco di luci ed ombre che viene a crearsi vi farà sentire i protagonisti di un film horror, molto ma molto realistico. Ma non disperate, infatti, con il venire dell’oscurità il gotico si trasforma e diventa un luogo di festa febbrile con i suoi INNUMEREVOLI BAR, venditori ambulanti di birra (ed altro, sconsigliato l’acquisto!) e gente molto bizzarra.

La zona è completamente pedonale; dopo aver dribblato qualche giovane un po’ molle sulle gambe 🙂 , imbucatevi in qualche localino alternativo!

Il quartiere Gotico fa parte del distretto della città vecchia di Barcellona, insieme alla Barceloneta, al Born e al Raval. Le fermate di metro che lo costeggiano sono Catalunya (linea rossa L1 o verde L3), Liceu e Drassanes (linea verde L3) oppure Jaume I (linea gialla L4). Per coloro a cui piace camminare invece, potrete fare un mini percorso partendo dalla famosa Rambla, addentrarvi tra i vicoli del Gotico, per poi proseguire oltrepassando la Via Laietana e dirigervi nel Born. Per gli appassionati di fotografia questo è il luogo ideale per giocare con le luci e fare degli ottimi scatti. A proposito di scatti, senza creare allarmismi, state sempre all’occhio ai borseggiatori, qui sono proprio dei centometristi!

Il quartiere Gotico è pericoloso?

Come appena detto i borseggiatori sono un pericolo costante in questa zona perché si tratta di un punto della città ad alta densità di turisti (comunque mai visti con armi in mano, sempre a mani nude). Ad ogni modo NON CONSIDERO QUESTO QUARTIERE PERICOLOSO. La polizia qui è molto presente e in diversi anni in città non mi è capitato mai nulla di importante da segnalare. Cose brutte possono capitare ovunque, specialmente nelle grandi città, però io qui mi sento al sicuro. Magari consiglio ai ragazzi e alle ragazze più giovani in clima di festa, ma in generale a tutti, di non addentrarsi da soli in vicoletti bui o poco illuminati. Questo non vuol dire che se lo fate è pericoloso, ma è puro buon senso che quando si va una città che non si conosce è meglio evitare di trovarsi in stradine losche.

Cosa vedere nel quartiere Gotico

Prima di tutto vi suggerisco di alzare sempre gli occhi al cielo, l’architettura Gotica gioca proprio sulla costruzione verso l’alto, con vetrate colorate e rappresentazioni di statue dove viene riproposto un naturalismo espressivo e spigoloso, ma sempre di matrice religiosa. Faro del quartiere e massima rappresentazione di questo stile è la CATTEDRALE DE LA SANTA CREU E SANTA EULALIA. Questa è la Cattedrale di Barcellona e fu dedicata alla Santa Creu e a Sant’Eulalia, patrona di Barcellona, la quale subì il martirio in epoca romana. Iniziati i lavori nel 1298, la struttura presenta vari stili architettonici. La facciata principale in stile neogotico fu terminata nel 1900 e rappresenta il classico tema religioso con una ricca presenza di angeli e santi in mezzo alle due torri esterne; la torre centrale si innalza nel cielo per ben 70 metri.

Anche l’interno è qualcosa di spettacolare, ed è tutto illuminato con luce naturale.

Molte delle “perle” che offre il gotico non le troverete in una semplice guida, ma le scoprirete casualmente o mentre penserete di esservi persi. Consiglio di vedere la suggestiva PLAÇA DEL REI, piazza circondata da palazzi gotici del 1600, dove potrete notare il vecchio palazzo reale con la sua stupenda facciata e la sua torre, un vero grattacielo per quei tempi! Altra piazza unica che non dovete perdervi è la PLAÇA DEL PI, con la maestosa chiesa di Santa Maria Del Pi, che presenta un rosone nella facciata principale che vi lascerà senza parole! Affianco alla famosa Cattedrale potete apprezzare anche la PLAÇA NOVA, dove tra l’altro ogni giovedì del mese fanno il Mercato dell’Antiquariato.

La cosa più bizzarra e che rende questo quartiere unico, è che mentre vi perderete piacevolmente tra i suoi vicoli potrete ritrovarvi in piazzette di cui non conoscevate neanche l’esistenza. Incappando improvvisamente in suonatori d’arpa, violinisti e artisti di strada vari, che intrattengono i bambini con gigantesche bolle di sapone.

Ma il mio angolo preferito, e solitario di questo quartiere, rimane la plaça Sant Felipe Neri, che prende il nome dalla sua chiesa omonima. La piazzetta ospita la chiesa di Sant Felip Neri, la cui facciata è segnata dai segni di una bomba della guerra civile nel 1938.

Circolano diverse storie riguardo questo luogo. Pare che le truppe filo-franchiste abbiano effettuato diverse esecuzioni sommarie dopo la marcia sulla città nel 1939.

Una targa commemora un bombardamento del 1945 dove sono morte 42 persone, maggioranza dei quali erano bambini. Nella piazza ora regna un silenzio surreale.

Quando i bambini con il venir della sera abbandonano la piazza e la lasciano al suo silenzio, la magia prende il sopravvento creando un’atmosfera intima e grottesca. Credo nelle favole, e forse questa piazza fu lo scenario di racconti leggendari e incontri ultraterreni. Da vivere!

Per chi invece volesse visitare un museo e conoscere la storia della città di Barcellona vi suggerisco il MUHBA (Museu d’Història de la Ciutat de Barcelona). Qui potrete fare anche un percorso nel sottosuolo archeologico della città e osservare la Barcellona romana e medievale con alcuni resti della prima muraglia; se venite da Roma questo punto potete anche tralasciarlo:-)

E se volete provare un room escape a Barcellona ve ne consigliamo uno nel Barrio Gotico al quale siamo stati invitati, si chiama Lock-Clock e potete prenotarvi direttamente dalla loro pagina web. Hanno uno scenario dove bisogna recuperare il tesoro di un vecchio galeone spagnolo (più adatto a famiglie con bambini) e un altro dove c’è da recuperare i progetti della Sagrada Familia durante un incendio nel laboratorio di Gaudí.. emozionante vero? 🙂

Dove mangiare nel Gotico

A un certo punto con tutto questo camminare, esplorare, cercare.. e poi piazze, pizze e odori, lo stomaco comincerà a bussare al vostro appetito! Ecco questo è il momento in cui la fame non può aspettare. Il mio collega Pedro vi ha già deliziato di qualche prezioso consiglio nella sezione MANGIARE A BARCELLONA, dove potrete trovare i migliori ristoranti della città, ma ecco qui la mia personale selezione dei migliori ristoranti del quartiere Gotico.

Can Culleretes

Indirizzo: Carrer d’en Quintana, 5 | Metro: Liceu, linea verde L3 |Prezzo 25 – 30 €

Iniziamo con l’antichissimo CAN CULLERETES che si trova in carrer d’en Quintana 5. In questo posto non dovete aspettarvi né affreschi alla moda né arredo di tendenza. Qui regna la tradizione e la storia del ristorante. La cucina è tipica catalana, carne ma anche dell’ottimo pesce. Con 25-30 euro uscite belli pienotti e felici.. e poi la tradizione non tradisce mai!

El Salon

Indirizzo: Carrer de l’Hostal d’En Sol, 6 | Metro: Jaume I, linea gialla L4 |Prezzo 30 – 35 €

Qui vi troverete come a casa vostra. El Salón si trova in una viuzza un po’ nascosta, ma quando lo scoverete rimarrete incantati. Il locale è arredato in stile vintage inglese anni 80: divano, poltrona e libreria. Proprio un salotto di casa! La cucina è forse la ciliegina sulla torta di un’ambiente intimo, romantico e curato nei minimi dettagli. Molto buono il pesce, tra cui spigola, salmone e tonno, con presentazioni da opere d’arte. Anche sul vino si difendono bene, con delle ottime produzioni locali e spagnole. Spesa 30-35 euro a capocchia, senza rimpianti. Ideale per coppie innamorate!

Paz 19 By Sensi

Indirizzo: Carrer de Josep Anselm Clavé 19 | Metro: Drassanes linea verde L3 | Prezzo: 25-30€ | Prenotazione molto consigliata

Il Bar Paz 19 By Sensi è un ristorante  di tapas che vuole affiancare al concetto di condivisione, la bontà e la qualità dei prodotti dell’area mediterranea: dalla Spagna all’Italia, passando per Francia, Grecia, Libano e Marocco. La ricchezza dei sapori, spezie e prodotti di questi paesi viene fusa in maniera creativa alla tradizione spagnola, dando vita a un concetto di tapas gourmet unico e favoloso. Tra le tapas che ci hanno impressionato c’è la tortilla al tartufo, le croquetas ai gamberetti e zafferano, i calamari mare e montagna con chorizo e salsa alioli, mejillones (cozze) con salsa di zafferano e infine delle tapas di Paella davvero buona.

IMPORTANTE: abbiamo recentemente stretto una collaborazione con il Bar Paz 19 By Sensi per offrirvi un menù speciale di Tapas creative a base di carne e pesce per 23,50€ (promozione valida solo prenotando online).

Guardate il Menù speciale di tapas che abbiamo pensato per voi e cliccate nel bottone sotto per prenotare!

Paz 19 by Sensi
Prenota il menù (-3€)

Bodega Vasconia

Indirizzo: Carrer d’en Gignàs, 13 | Metro: Jaume I o Barceloneta, linea gialla L4 |Prezzo 15 – 20 €

Recentemente abbiamo provato insieme a Pedro e Sara il BODEGA VASCONIA; un localino rustico aperto dal 1905, che ci ha davvero stupito per la sua autenticità in una delle zone più turistiche della città! Qui potrete provare tante tapas tipiche; a me sono piaciute tantissimo le albondigas (polpette), i chipirones (pesce fritto) e il jamon. Nel menù propongono anche la paella ma questa volta non l’abbiamo provata. Torneremo!

El Louro

Indirizzo: Rambla dels Caputxins, 37 | Metro: Liceu, linea verde L3 |Prezzo 30 – 35 €

Per chi invece non lo conoscesse, situato proprio sulla Rambla, c’è uno dei nostri ristoranti preferiti: il Louro. Questo ristorante offre piatti della tradizione galiziana in chiave moderna. L’edificio che lo ospita si trova a due passi dal famoso Palau Güell che potrete scorgere dalle finestre della sala.

Oviso

Indirizzo: Carrer de n’Arai, 5 | Metro: Liceu, linea verde L3 |Prezzo 10 €

Per un pranzo veloce e senza pretese poi vi consiglio l’OVISO. Quando ci sono stato io avevano un menù per pranzo a soli 6€ e comprendeva una zuppa, un secondo (varia ogni giorno), un dolcino e l’acqua.

Macchina Pasta Bar

Indirizzo: Carrer dels Escudellers, 47 | Metro: Jaume I o Barceloneta, linea gialla L4 |Prezzo 7 – 10€

Per i sempre “nostalgici” della pasta italiana, consiglio il MACCHINA PASTA BAR. Qui potrete mangiare un piatto di pasta fresca fatta da loro ogni giorno, a prezzi modestissimi e scegliendo la salsa che più vi ispira. Non è un ristorante e potete anche portar via la vostra pasta e mangiarvela in qualche bella piazza.

Pintxo de Petritxol

Indirizzo: Carrer de Petritxol 9| Metro: Liceu, linea verde L3 | Prezzo 10€

Per chi invece volesse solo spizzicare qualcosina, consiglio EL PINTXO DE PETRITXOL. Avendolo ristrutturato da poco, le luci e l’arredamento forse le tolgono quel qualcosina che lo rende “quasi perfetto”. Ma appena proverete la sua selezione di pintchos (sarebbe una fettina di pane con svariati ingredienti sopra) rimarrete esterrefatti! Al bancone potrete ammirare anche la meticolosità con cui vengono presentate le tapas e i suoi stuzzichini. Da quanti ce ne sono viene quasi voglia di nasconderseli in tasca alla Totò! 🙂

Zim

Indirizzo: Carrer de la Dagueria, 20| Metro: Jaume I, linea gialla L4 | Prezzo 10€

Se è l’ora dell’aperitivo vi consiglio di fare un salto da ZIM. Posticino un po’ nascosto, ma perla nel bel mezzo del quartire Gotico. Ogni volta che ci vado mi sembra di tornare nella mia amata Firenze! Qui potete provare la bontà dei vini e dei formaggi catalani.

Gli abbonamenti di Barcellona Scopri le differenze degli abbonamenti di Barcellona
City Pass, Hola Bcn o Barcellona Card?

Forneria Tiana

Indirizzo: Carrer Ample, 27 | Metro: Jaume I, linea gialla L4 o Drassanes, linea verde L3 |Prezzo 10€

Abbiamo già parlato di posti dove fare una buona colazione in quel di Barcellona, per cui non mi dilungo e vi segnalo solo la Forneria Tiana. Ho conosciuto la proprietaria e vi consiglio fermamente di provare il pane, le brioche e i dolcetti che sforna tutti i giorni!

Per la famosa cioccolata con churros date un occhio al post dedicato alle caffetterie di carrer Petrixol.

Bar e localini per un drink nel quartiere Gotico

Quando il sole saluta il barrio con i suoi ultimi raggi, l’atmosfera cambia, e dalla luce che illuminava la facciata di una chiesa, si passa alle luci dei bar che lampeggiano attirando la nostra attenzione. Io personalmente sono dell’idea che i bar di un quartiere sono importanti come un monumento, perché contribuiscono a descrivere i gusti, a testimoniare la storia di un luogo e raccontare della sua gente!

Bar Mariatchi

Indirizzo: Carrer dels Codòls, 14| Metro: Liceu, linea verde L3 

Il primo barettino che ho l’onore di presentare è il BAR MARIATCHI, chiamato anche bar di Manu Chao perché ogni tanto lo si trova qui a strimpellare con la sua chitarra, tra una birra, un vermouth e altro. Il locale è più adatto ai giovincelli e l’odore forte dell’alcool e la chitarra appesa alla parete, sono il biglietto da visita di un bar che è da vivere in tutta la sua essenza libertina e rivoluzionaria.

Rabipelao

Indirizzo: Carrer de la Mercé, 26| Metro: Barceloneta, linea gialla L4

Per bervi un bel mojito vi consiglio EL RABIPELAO. Qui per “fare fondo” potete provare anche qualcuna delle loro specialità venezuelane.

Pipa Club

Indirizzo: plaça Reial, 3 | Metro: Liceu, linea verde L3

Passeggiando nell’ormai famosissima plaça Reial ho scoperto questo barettino che si chiama PIPA CLUB  e si trova al primo piano del civico n.3. In questo locale potrete fare un viaggio nella storia di quell’oggetto così affascinante che è la pipa. Fanno spesso musica dal vivo, c’è un tavolo da biliardo e l’ambiente sembra quello di un luogo clandestino, con luci soffuse e tavolini stracolmi di bicchieri vuoti.

Gente in coda alla Casa Batlló Gente in coda
Salta la fila e risparmia con i biglietti online!

Discoteche

La notte è sempre giovane in quel del Gotico; infatti dopo i vari bar, molti di voi vorranno spingere sull’acceleratore e andare a ballare! La zona è ricca di discotechine, potrete trovare anche flyers sulla Rambla e in plaça Reial per entrare gratis. Tra le più famose vi segnalo il SIDECAR e il JAMBOREE, due locali molto essenziali, con i classici drink che il giorno dopo vi faranno pentire di essere nati, ma lì per lì vi faranno passare una serata indimenticabile.

Altra discoteca per gli amanti della musica elettronica è la MACARENA. All’interno è piccolino, ma come dice il proverbio: “nella botte piccola c’è il vino buono”! Quando arrivai qui a Barcellona mi ricordo di aver fatto delle notti veramente pazze in questo locale. Consigliato per coloro che vogliono il delirio.

Ultimo ma non ultimo il mitico MARULA, piccolo locale rilassato per ballare in allegria anche se non siete più adolescenti. La media dell’età infatti è di circa 30 anni.

Dove fare shopping

Lo shopping ovviamente non può mancare nel Gotico, e per questo aspetto è molto simile al Born, infatti sono talmente tante le botteghe e negozietti di tendenza che c’è da uscirne matti! Le vie principali dove potete fare degli ottimi acquisti sono PORTAL DE L’ANGEL e CARRER DE PORTAFERRISSA. Se invece cercate (ma non cercate troppo perché poi non trovate quello che cercavate!) qualcosa di speciale, un pezzo unico, vi consiglio di inbucarvi nelle varie traverse di CARRER D’AVINYO. Qui potrete trovare anche un molti negozi storici, che ospitano pezzi d’antiquariato, libri e curiosità.

Ora non vi resta che caricare la macchina fotografica, alzarvi la mattina presto e incominciare a percorrere in lungo e in largo questo magnifico quartiere, tra storia e atmosfera di un passato antico. A dimenticavo…tenete un po’ di benzina anche per la sera, chi arriva in riserva deve fare il pieno in qualche bar! 🙂

  • Novembre 1, 2013 at 14:45
    mirko
    ciao Pedro saro' a Barcellona tra pochi giorni, cosa mi consigli per arrivare all'hotel che e' vicino alla fermata Llacuna, pero' arriviamo con l'aereo verso le 23.30 siamo una famiglia di 4 persone Grazie
    • Novembre 1, 2013 at 16:14
      pietro
      Membri del team
      Pedro
      Hola Mirko, Se arrivi al Prat, a quell'ora ti conviene prendere il taxi secondo me. Ti costerà massimo 40€ (10€ a testa).. però arrivate velocemente e senza problemi. Altrimenti fino all'1 di notte parte l'Aerobus e una volta a Plaça Catalunya la metro è chiusa e dovrete prendere il taxi da lì, non rispariemerste mica molto.. Infine c'è l'opzione bus notturni, che spenderete meno di 5€ a testa, però potete metterci anche più di 2 ore ad arrivare all'hotel!
  • Settembre 16, 2013 at 15:46
    Barbara
    Ciao Pedro,arriveremo all'aeroporto di Barcellona lunedì e allogeremo in Gotic.che cosa mi consigli di prendere per raggiungere l'hotel senza problemi?grazie Barbara
    • Settembre 16, 2013 at 17:52
      pietro
      Membri del team
      Pedro
      Hola Barbara, Non so se ho capito bene, alloggi nel quartiere gotico? Se vuoi che sia preciso mi dovresti dire la via e il numero civico. Fai conto che con l'Aerobus arrivi comodamente in Plaça Catalunya e lí inizia il gotico..peró dipende in che punto vai. Pedro
      • Settembre 18, 2013 at 08:50
        Barbara
        Ciao Pedro,l'indirizzo del mio hotel è Avinyo 37 Principal Gotic grazie Barbara
        • Settembre 18, 2013 at 18:53
          pietro
          Membri del team
          Pedro
          Dunque Barbara, è meglio se prendi il treno dall'aeroporto e cambi a Passeig de Gracia con la metro verde L3 e poi scendi a Liceu. Da li sono 10 minuti a piedi. Pedro
  • Settembre 2, 2013 at 17:07
    Anna
    ... sono sempre l'anna di prima... oppure??? :-)
    • Settembre 2, 2013 at 17:22
      pietro
      Membri del team
      Pedro
      Hola Anna, Sto guardando i due hotel su booking.. entrambi hanno un'ottima valorazione di chi ci è giá stato peró io ti consiglio l'Acta Atrium per la posizione. Sei in una zona tranquilla e vicino a molte fermate di metro che ti portano ovunque. Nel caso dell'NH saresti invece nel centro del barrio Gotico.. è una zona piú rumorosa di notte ed a volte si incontrano personaggi strani la sera (non pericolosi peró a volte fastidiosi).. inoltre il primo ha la piscina :-) Preferisco non consigliarti altri hotel in particolare perché non li conosco personalmente e potrei facilmente sbagliarmi, se peró ne vedi altri e vuoi il mio consiglio fammi sapere.. Ciao, Pedro
  • Settembre 2, 2013 at 17:06
    Anna
    Ciao Pedro, complimenti per tutti i consigli che dai, sei veramente in gamba... un consiglio, saremo li, io e mio marito 3 giorni dal 26 al 29 ottobre... stiamo guardano un po' di hotel, siamo indecisi su due hotel...NH Barcelona Centro e Acta Atrium Palace, quale ci consigli?? Grazie mille
  • Agosto 19, 2013 at 23:24
    Salvatore
    Grazie mille Pedro sempre disponibile e gentilissimo, sei un grande ;)
  • Agosto 17, 2013 at 22:12
    Salvatore
    Hola Pedro, e grazie x la risposta ed i preziosi consigli che io ho seguito, voglio dire sei tu l'esperto ed ho solo da apprendere... ho prenotato una camera in un ostello nei pressi della Parallel, precisamente in Lafont, 8-10, Sants-Montjuïc, detto questo la partita inizia alle 23 ed è di pochi giorni fa la notizia che la metro non estenderà il servizio, quindi dovrei ritornare col bus, ora la domanda è (sempre se non chiedo troppo): quale devo prendere e dove devo scendere (al ritorno)? grazie mille e buona serata. Ciao, Tore
    • Agosto 19, 2013 at 11:00
      pietro
      Membri del team
      Pedro
      Ciao Tore, l'opzione migliore è prendere il bus notturno N12 in Avenida Diagonal che ti lascia in fondo alla Rambla, dove c'è la statua di Colombo. Poi da lì ti mancano circa 15 minuti a piedi per il tuo ostello. Pedro
  • Luglio 31, 2013 at 17:49
    Antonio
    Ciao, ormai manca poco alla partenza x Barcellona, sai dirmi se è possibile visitare il Palazzo della musica Catalana con guida italiana?
    • Luglio 31, 2013 at 22:07
      pietro
      Membri del team
      Pedro
      Hola Antonio, Questo è il link che cerchi. Come vedrai la visita guidada c'è solo in catalano, spagnolo, francese, inglese e russo.....
  • Luglio 22, 2013 at 17:15
    Elena
    ciao Pedro complimentissimi x il blog ma...non so se è giusto scrivere quì per chiederti un'informazione dunque... vorrei mentre sono a Barcellona fare una gita nel paese di Sant Pol de Mar dicono molto bello! ............è distante e complicato raggiungerla con i mezzi pubblici ?? grazie mille
    • Luglio 22, 2013 at 17:17
      Elena
      OK ho capito che ho scritto nel posto giusto...sono una frana con il web!!! grazieeee!!!
      • Luglio 23, 2013 at 09:23
        pietro
        Membri del team
        Pedro
        Hola Elena, Devi prendere il treno a Sants Estació o a El Clot (quello che ti prende piú vicino) e arrivi a San Pol in un'oretta. Questa é la web per consultare gli orari. Ciaoo, Pedro
  • Luglio 19, 2013 at 22:18
    Salvatore
    Hola Pedro! ¿què tal? A parte i complimenti x il blog, leggendo sembra di stare davvero a Barcellona, volevo chiederti alcune cose: fine agosto vorrei andare a Barcellona e poichè il motivo principale è andare al Camp Nou stavo pensando di dormire in qualche ostello nel quartiere di Les Corts, così non avrei problemi di trasporti se la partita dovesse finire tardi e x ammortizzare i costi (essendo tifoso del Barça puoi immaginare cosa spenderò tra partita/store/museo)... Che dici, me lo consigli? qualche posto in particolare? locali ecc... poi ovviamente stando lì 5/6 giorni, da quello che ho letto qui, dovrei riuscire a visitare i posti più significativi... Grazie x l'attenzione e continua così... Abrazos, Tore ;)
    • Luglio 21, 2013 at 23:06
      pietro
      Membri del team
      Pedro
      Hola Tore, A meno che tu sia un tifoso in stile Pellegatti io ti consiglierei di cercare un alloggio più centrale, proprio perchè nella zona dello stadio non c'è molto da fare la sera. Ti consiglierei di cercare sulla linea 3 del metro (la verde), per esempio nella zona Parallel o Poble Sec.. così puoi spassartela nei barettini del quartiere Raval o nella discoteca Apolo..a poche fermate di metro dal Camp Nou.. Se la partita finisce tardi (la metro chiude a mezzanotte in settimana, alle 2 il venerdì e va tutta notte il sabato) ci sono i bus notturni. Se non hai pazienza invece ci sono i taxi..che sconsiglio se c'è molto traffico per il deflusso dallo stadio.. Fammi sapere se sei ancora convinto di stare in zona Les Corts. Ciaoo, Pedro
  • Aprile 29, 2013 at 19:26
    mihaela
    Grazie,Pedro per tuo impegno, molto molto utile per noi e per la tua disponibilità. Mihaela
    • Maggio 1, 2013 at 17:37
      pietro
      Membri del team
      Pedro
      Grazie Mihaela!
Lascia un commento
Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi con * sono obbligatori.