Il tetto di Casa Batlló
valeria
Scritto da valeria

Storie e leggende sul tetto di Casa Battló

| 0 commenti

Avete mai visto un drago dormire sul tetto di un edificio? Se sì, vuol dire che siete passati di fronte alla casa Batlló, perché è proprio qui che questo leggendario animale riposa!

Il disegno del tetto di Casa Batlló

Nessuno sa in realtà a cosa si fosse ispirato Gaudí nel progettare questo tetto, cosí come tutta la casa.

L’architetto infatti non era solito seguire dei piani al dettaglio, e men che meno spiegare fino in fondo i progetti, preferendo lasciare libera interpretazione ad ognuno di noi di immaginare la nostra particolare storia.

Ma la popolazione locale non ha dubbi, secondo i Catalani quello del tetto di Casa Batlló è propio il drago della leggenda di Sant Jordi.

Secondo la leggenda, San Giorgio salvò la principessa e il popolo uccidendo un feroce drago con la sua spada. Dal sangue dell’animale nacque un roseto e con lui, il famoso San Valentino Catalano.

Il disegno del tetto starebbe quindi a simboleggiare la spada (la croce) infilzata nel dorso del drago (le grandi “squame colorate”) e le colonne che sembrano ossa, i resti delle vittime.

Per questo motivo il capolavoro di Gaudí, viene anche chiamato “Casa del Drago” o “Casa delle Ossa”.

Se non volete perdervi la possibilità di visitare Casa Batlló, ricordate di acquistare i biglietti online:

Casa Batlló
Scegli il biglietto

Finita la visita ricordatevi di taggare le vostre foto sul nostro profilo Instragam 🙂

    Nessun commento trovato.
Lascia un commento
Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi con * sono obbligatori.